Reddito Netto: cos’è, come si calcola e perché monitorarlo?

Negli ambiti della contabilità e della gestione finanziaria di un’azienda, il reddito netto d’impresa si conferma un indice chiave. Insieme ad altri indicatori, concorre a fornire una panoramica dettagliata delle prestazioni di un’impresa, aiutando gli imprenditori a valutare la capacità di generare profitto e la sostenibilità del loro business. Ma cos’è il reddito netto, come si calcola e perché è così importante monitorarlo? Scoprilo in questo articolo.

Che cos’è il reddito netto d’impresa?

Il reddito netto d’impresa rappresenta la differenza tra il reddito lordo d’impresa e tutte le spese e i costi associati alla gestione dell’azienda. In altri termini, si tratta del guadagno effettivo che un’azienda genera dopo aver sottratto tutti i costi operativi, le tasse e le altre passività finanziarie. Questo valore riflette la capacità di un’impresa di generare profitti reali dalla sua attività operativa principale.

Come si calcola il reddito netto d’impresa?

Il calcolo del reddito netto d’impresa coinvolge una serie di passaggi:

  1. Calcolo del reddito lordo d’impresa. Questo valore rappresenta tutti i ricavi derivanti dalle attività principali, prima che vengano dedotti i costi. Per calcolarlo, bisogna includere tutte le entrate derivanti dall’operatività dell’azienda.
  2. Sottrazione delle spese operative. Una volta calcolato il reddito lordo, è necessario sottrarre tutte le spese, come il costo dei materiali, della manodopera, degli affitti, delle utenze, degli interessi sui prestiti aziendali e così via.
  3. Sottrazione delle tasse e di altre deduzioni o accantonamenti. Adesso, è necessario dedurre le imposte. Alcune aziende possono dover effettuare ulteriori deduzioni o accantonamenti dovuti a specifiche situazioni, o obblighi fiscali.
  4. Calcolo del reddito netto d’impresa. Alla fine di questi calcoli, si ottiene il reddito netto d’impresa, cioè il valore che rappresenta il guadagno effettivo dell’azienda, dopo aver considerato tutti i costi e le spese.

La formula per il calcolo del reddito netto d’impresa è la seguente:

Reddito netto d’impresa = Reddito Lordo d’Impresa ( o ricavi totali ) – Spese Operative – Tasse

Perché è importante determinare il reddito netto della propria impresa?

I motivi per cui il reddito netto d’impresa ricopre un ruolo importante nella gestione finanziaria aziendale sono molteplici.

  • Consente di valutare la redditività, fornendo un’indicazione chiara della redditività dell’azienda. Com’è intuibile, un reddito netto positivo indica che l’azienda sta generando profitti, mentre un reddito netto negativo indica la presenza di perdite che ne ostacolano le performance.
  • Supporta nella pianificazione finanziaria, rivelandosi di supporto nell’elaborazione di strategie finanziarie a lungo termine. Conoscere il reddito netto consente di stabilire obiettivi finanziari realistici e di prendere decisioni informate sulla gestione delle risorse aziendali.
  • Facilita il manifestarsi di rapporti finanziari. Spesso, le istituzioni finanziarie, gli investitori e i fornitori richiedono informazioni sul reddito netto dell’azienda per valutare l’affidabilità finanziaria di un’azienda. Avere un reddito netto positivo può aumentare la fiducia degli investitori e facilitare l’accesso al credito.
  • È un indice chiave per monitorare le prestazioni aziendali. Valutare le fluttuazioni del reddito netto permette di avere un quadro complessivo del flusso aziendale. Confrontando i risultati trimestrali, o annuali, si possono svelare cause e conseguenze di trend positivi o negativi.
  • Supporta nella pianificazione fiscale. Conoscere il reddito netto aiuta a valutare l’impatto delle tasse sul reddito e a formulare strategie per minimizzare l’obbligo fiscale.

Il reddito d’impresa e il principio della competenza economica

È bene ricordare che il calcolo del reddito netto d’impresa segue il principio della competenza economica, il quale stabilisce che i ricavi e le spese devono essere riconosciuti quando sono guadagnati o sostenuti, indipendentemente dalla data in cui avviene la transazione effettiva del denaro.

Questo principio aiuta a fornire una rappresentazione accurata delle performance finanziarie aziendali, anche se i pagamenti possono essere ritardati o anticipati.

In altre parole, se un’azienda vende beni o servizi a credito, il reddito viene riconosciuto non appena viene effettuata la vendita, anche se il pagamento del cliente si verifica in un secondo momento. Allo stesso modo, le spese sono registrate quando vengono sostenute, anche se il saldo avviene in seguito.

Reddito netto d’impresa e reddito fiscale sono la stessa cosa?

La risposta è no. Nonostante le somiglianze possano trarre in inganno, il reddito netto d’impresa e il reddito fiscale non sono la stessa cosa. Mentre il reddito netto d’impresa è una misura finanziaria che rappresenta la performance economica dell’azienda, il reddito fiscale è la base su cui vengono calcolate le imposte da versare alle istituzioni. Il reddito fiscale può, dunque, essere diverso dal reddito netto d’impresa a causa delle deduzioni fiscali, dei crediti d’imposta e di altre regolamentazioni fiscali specifiche dell’azienda. In alcuni casi, per esempio, un’azienda può avere un reddito netto ampiamente positivo, ma pagare meno tasse, grazie all’ottenimento di determinate agevolazioni fiscali.

Ma allora, come viene tassato il reddito d’impresa?

Il modo in cui viene tassato il reddito d’impresa dipende dalla giurisdizione fiscale in cui opera l’azienda e dalla struttura legale dell’azienda stessa. Tuttavia, esistono alcune modalità comuni di tassazione del reddito d’impresa.

  1. Imposta sul Reddito delle Società. Molte nazioni prevedono un’IRS che tassa il reddito netto delle società a un’aliquota specifica. Questa aliquota può variare a seconda del livello di reddito dell’azienda.
  2. Imposta sul Reddito delle Partite IVA. Se sei un libero professionista o un imprenditore individuale, potresti essere soggetto all’imposta sul reddito delle partite IVA. In questo caso, il tuo reddito d’impresa viene sommato al tuo reddito personale per il calcolo delle tasse.
  3. Deduzioni Fiscali. Le aziende possono beneficiare di deduzioni fiscali per determinate spese aziendali. Queste deduzioni riducono il reddito imponibile e, di conseguenza, l’obbligo fiscale.
  4. Crediti d’Imposta. Alcune giurisdizioni offrono crediti d’imposta per promuovere determinate attività economiche o comportamenti aziendali desiderati. Questi crediti riducono l’ammontare delle tasse dovute.

Tool per il calcolo automatico del reddito netto

Come affermato, il reddito netto rappresenta la differenza tra tutte le entrate e le spese in un determinato periodo. Un software per il calcolo automatico del flusso di cassa come Sibill può fornire dati accurati per calcolarlo in modo più preciso rispetto al semplice controllo del saldo del conto bancario.

Affidandoti a Sibill puoi: 

  • Collegare tutti i conti bancari per analizzare saldi e movimenti in un unico posto;
  • Collegare i sistemi contabili per importare le fatture e ottenere la prima nota con un clic;
  • Automatizzare la previsione di cassa e anticipare problemi di liquidità;
  • Effettuare la riconciliazione automatica delle fatture risparmiando ore di lavoro manuale;
  • Impostare delle notifiche per ricordarti tutti i pagamenti da effettuare o da ricevere.

Se sei alla ricerca di uno strumento che ottimizzi i tuoi processi di analisi, monitoraggio e calcolo del flusso di cassa, prova Sibill, è gratis! 

iL temPo è Denaro.
riSparmia Su entRambi

Prova Gratis per 7 giorni

Nessun metodo di pagamento richiesto.

uomo al lavoro protetto da un caschetto di sicurezza

Scopri subito quanto costa Sibill

Richiedi una demo di Sibill

Compila il form e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento secondo le tue disponibilità.