Quick Ratio: un indice per misurare la liquidità dell’impresa

Quick Ratio

Tra gli indicatori finanziari più rilevanti per gli imprenditori e per gli amministratori aziendali, c’è la Quick Ratio. A lei, il merito di concorrere a fornire una visione chiara della solvibilità di un’impresa, ovvero della sua capacità di affrontare gli obblighi finanziari, a breve termine. Ma cos’è, come si calcola e perché la Quick Ratio è così rilevante per il mondo degli affari? Ne parliamo in questo articolo.

Cos’è la Quick Ratio?

Conosciuta anche come Acid-Test Ratio o Rapporto di Liquidità Immediata, la Quick Ratio è, come già accennato, un indice finanziario che misura la capacità di un’impresa di coprire i propri debiti nel corto periodo, utilizzando solo gli asset liquidi di cui dispone, come contanti, titoli azionari e crediti commerciali scadenti. In altre parole, la Quick Ratio rappresenta la capacità dell’azienda di soddisfare le obbligazioni finanziarie, senza dover vendere o ricorrere a strategie di finanziamento.

Come si calcola la Quick Ratio?

La formula per il calcolo della Quick Ratio richiede solo tre elementi del bilancio aziendale:

  1. Attività Correnti Liquide. La prima categoria utile al calcolo della Quick Ratio include contanti, equivalenti di contanti, investimenti a breve termine e crediti commerciali, rapidamente trasformabili in liquidità.
  2. Crediti Commerciali Scadenti. La seconda categoria si riferisce ai soldi che l’azienda deve ricevere dai clienti per beni o servizi forniti, ma che non sono ancora stati saldati.
  3. Passività Correnti. Quest’ultima categoria comprende tutti i debiti che scadranno entro un anno tra cui  fornitori, prestiti a breve termine e altri obblighi finanziari.

Adesso che abbiamo definito gli elementi necessari al calcolo della Quick Ratio, passiamo a definire la formula.

Quick Ratio = (Attività Correnti Liquide + Crediti Commerciali Scadenti) / Passività Correnti

Interpretazione della Quick Ratio

In generale, possiamo affermare che un valore elevato della Quick Ratio indica una maggiore capacità dell’impresa di coprire i propri debiti a breve termine, senza dover ricorrere a fonti esterne di finanziamento. Ma andiamo più nel dettaglio.

La formula per il calcolo della Quick Ratio produce un numero che riflette la solvibilità di un’impresa. Questo numero può variare da 0 a più di 1. Ecco come interpretare i risultati:

  • Quick Ratio > 1: se il risultato è maggiore di 1, significa che l’azienda ha abbastanza liquidità immediatamente disponibile per coprire tutti i suoi debiti a breve termine e implica una posizione finanziaria molto solida.
  • Quick Ratio = 1: un risultato pari a 1 indica che l’azienda ha abbastanza liquidità per coprire esattamente i suoi debiti a breve termine. Anche se questa situazione non è da considerarsi critica, può diventare rischiosa in caso di improvvisi cambiamenti nel mercato o nell’andamento finanziario dell’azienda.
  • Quick Ratio < 1: un risultato inferiore a 1, infine, indica che l’impresa potrebbe avere difficoltà a soddisfare tutti i suoi debiti a breve termine. Questo può rivelarsi un segnale di allarme per gli investitori e i creditori, in quanto potrebbe comportare la necessità di vendere asset fissi, o cercare finanziamenti aggiuntivi per far fronte agli obblighi.

Come Migliorare la Quick Ratio?

Se l’azienda presenta una Quick Ratio inferiore a 1 o se si desidera migliorare ulteriormente la propria posizione finanziaria, ci sono alcune strategie che possono essere adottate. Eccone cinque:.

  1. Riduzione dei Debiti a Breve Termine. Ridurre i debiti a breve termine può aumentare la Quick Ratio. Questo può essere fatto attraverso il pagamento anticipato dei fornitori o la riduzione dei prestiti a breve termine.
  2. Aumento delle Liquidità. Aumentare le riserve di contanti o equivalenti può migliorare la Quick Ratio. Tuttavia, è importante bilanciare questo aumento con altre esigenze finanziarie dell’azienda.
  3. Miglioramento della Gestione del Credito. Ridurre i crediti commerciali scadenti e migliorare la gestione del credito ai clienti è un fattore che può influenzare positivamente la Quick Ratio.
  4. Ottimizzazione dell’Inventario. Anche la riduzione dell’inventario e l’ottimizzazione della sua rotazione può liberare liquidità e di conseguenza migliorare la Quick Ratio.
  5. Rifinanziamento dei Debiti. In alcuni casi, è possibile rifinanziare i debiti a breve termine con debiti a più lungo termine per migliorare la solvibilità.

Importanza della Quick Ratio

Abbiamo dato una definizione e fornito la formula per il suo calcolo, ma quali sono, effettivamente, i vantaggi di conoscere la Quick Ratio per un’azienda?

  • Misura della Solvibilità: come già accennato, la Quick Ratio offre una chiara misura della capacità di un’azienda di assolvere ai propri obblighi finanziari. Aiuta a determinare se l’azienda è in grado di affrontare i suoi debiti a breve termine, senza problemi finanziari.
  • Valutazione del Rischio Creditizio: le istituzioni finanziarie e i creditori utilizzano frequentemente la Quick Ratio per valutare il rischio creditizio di un’azienda. Un’alta Quick Ratio può aumentare la fiducia dei creditori nella capacità dell’azienda di restituire i prestiti.
  • Pianificazione Finanziaria: gli imprenditori e gli amministratori aziendali possono utilizzare la Quick Ratio come strumento di pianificazione finanziaria, in quanto consente di identificare la necessità di rafforzare la posizione finanziaria dell’azienda o di adottare misure correttive in caso di Quick Ratio inferiore a 1.
  • Benchmarking: la Quick Ratio può essere utilizzata per confrontare l’azienda con i suoi concorrenti o con il settore di riferimento. Questo può fornire preziose informazioni sulla posizione competitiva dell’azienda e aiutare nell’individuazione di strategie di crescita.

Alcuni fattori da valutare

È importante sottolineare che la Quick Ratio, se considerata da sola,  potrebbe non fornire una visione completa della situazione finanziaria di un’impresa. Altri fattori, come la gestione dell’inventario, i flussi di cassa futuri e la stabilità del settore, possono influenzare la capacità di un’azienda di soddisfare i suoi obblighi finanziari.

Inoltre, è essenziale considerare il contesto specifico dell’azienda e del settore in cui opera in quanto, per esempio, alcune industrie possono richiedere una Quick Ratio più elevata rispetto ad altre a causa di cicli di cassa più lunghi o di una maggiore volatilità del mercato.

A questo proposito, molti imprenditori hanno scelto di affidarsi a un software per tenere sotto controllo il cash flow in automatico.
Gestire consapevolmente e responsabilmente le entrate e uscite è un’attività essenziale per tutelare il tuo business: per farlo, ti aiuta Sibill.

Affidandoti a Sibill puoi: 

  • Collegare tutti i conti bancari per analizzare saldi e movimenti in un unico posto;
  • Collegare i sistemi contabili per importare le fatture e ottenere la prima nota con un clic;
  • Automatizzare la previsione di cassa e anticipare problemi di liquidità;
  • Effettuare la riconciliazione automatica delle fatture risparmiando ore di lavoro manuale;
  • Impostare delle notifiche per ricordarti tutti i pagamenti da effettuare o da ricevere.

Prova Sibill, è gratis!

iL temPo è Denaro.
riSparmia Su entRambi

Prova Gratis per 7 giorni

Nessun metodo di pagamento richiesto.

uomo al lavoro protetto da un caschetto di sicurezza

Scopri subito quanto costa Sibill

Richiedi una demo di Sibill

Compila il form e ti ricontatteremo per fissare un appuntamento secondo le tue disponibilità.